undefinedRecensire un album di musica elettronica in un blog che vorrebbe trattare di audiofilia può lasciare interdetti ma se volete apprezzare la dinamica del vostro impianto vi consiglio di provare ad ascoltare questo album. Oltre ad offrire tracce dalle sonorità piacevoli ed a volte sorprendenti, è stato registrato in modo sublime.

I Daft Punk sono un gruppo musicale francese di musica elettronica fondato dai parigini Guy-Manuel de Homem-Christo e Thomas Bangalter. Non sono un grande appassionato di questo genere musicale ma questo album è atipico perché ha spunti rock e funky con utilizzo anche di fiati. Sono state utilizzate infatti molte ottime registrazioni con sessioni ad hoc di strumenti acustici.

Il duo è ritenuto una delle collaborazioni più significative di ogni tempo nell'ambito della musica elettronica. Random Access Memories fu inciso in gran parte presso i Gang Recording Studio di Parigi, mentre le ultime sezioni ritmiche ebbero luogo in diversi studi di Hollywood, tra cui gli Henson Recording Studios e i Capitol Studios.

Il brano che preferisco è quello di apertura Give Life Back to Music: "segna l'inizio della collaborazione fra il gruppo e Nile Rodgers all'interno del progetto, e include anche la partecipazione di Paul Jackson Jr. e il batterista John Robinson. Nel testo, i Daft Punk si sono serviti del vocoder ... l'album inizia con «una stupenda intro rock che cancella ogni traccia dei fragili tocchi techno di Human After All.»" (fonte Wikipedia)